• Pagine

  • Categorie

  • Ultimi

  • Convegni e Eventi

    Convegno del 01/06/2012

    "La cura delle persone in stato vegetativo: percorso diagnostico riabilitativo e aspetti etici"

  • Tag

  • Archivio

  • Lucia Mei, Operatore Socio Sanitario:

    «Un lavoro come questo è stato

    per me il realizzarsi di un sogno»

    «Per me scegliere quest’attività è stata una fortuna, sono tutti i giorni a contatto con pazienti con patologie diverse e c’è sempre da imparare e da dare, il lavoro varia in continuazione ed è assai gratificante».Lucia Mei è un OSS, vale a dire un Operatore Socio Sanitario, figura di grande importanza perché di supporto soprattutto agli infermieri nelle pratiche quotidiane legate alla gestione dei pazienti.

    «Qui alle “Terrazze” affianchiamo gli infermieri per tutto ciò che riguarda l’igiene personale dei malati, la loro alimentazione e per le altre attività. 

    Spesso dobbiamo imboccarli, perché la malattia impedisce loro l’uso completo delle mani, oppure, per esempio,  come nel caso dei parkinsoniani, i movimenti non sono perfettamente sincronizzati», spiega Lucia Mei, che nei momenti liberi ama la lettura, il découpage e dedicarsi ai due figli.Per diventare Operatori Socio Sanitari si frequenta un corso regionale della durata di un anno, con ore distribuite tra teoria e tirocinio in case di riposo e ospedali.

    «Durante la scuola, prima di venire a Cunardo, ho svolto il tirocinio all’Ospedale di Cittiglio, al Pronto Soccorso e in Ginecologia. Il corso fornisce una buona preparazione, ma la realtà la si incontra sul campo, vera palestra per imparare sia la tecnica sia la “psicologia” con cui avvicinare i pazienti», dice Lucia Mei, che lavora alle “Terrazze” da quattro anni.

    «Qui, a differenza degli ospedali e delle case di riposo, sto a lungo a contatto con i pazienti nelle degenze più durature, imparo a conoscerli e loro conoscono me, tanto che molti, una volta dimessi, cercano ancora il nostro supporto e spesso ci vengono a salutare in clinica. In questa struttura è forte il lavoro di équipe, c’è una perfetta sinergia tra le diverse figure professionali, e una sorta di “catena” diretta e virtuosa tra Medico, Infermiere e OSS.

    La nostra clinica, infatti, è diventata un importante punto di riferimento per il Varesotto e altre Province della Lombardia, ma ci arrivano pazienti anche da diverse regioni d’Italia. E, nella quasi totalità dei casi, otteniamo buoni risultati, proprio grazie a un’attenzione e a un lavoro di squadra difficile da trovare da altre parti».

     

    Redazione Sensus

    Casa di Cura Privata Le Terrazze S.r.l.
    I - 21035 Cunardo, Varese
    Via Ugo Foscolo 6/b
    Tel. +39 0332 992111
    Fax +39 0332 990074

    Email: info@clinicaleterrazze.com
    Email

    Contattaci