• Pagine

  • Categorie

  • Ultimi

  • Convegni e Eventi

    Convegno del 01/06/2012

    "La cura delle persone in stato vegetativo: percorso diagnostico riabilitativo e aspetti etici"

  • Tag

  • Archivio

  • La pneumologia riabilitativa:

    versatilità di un reparto impegnato

    ogni giorno su due fronti

    La sezione di pneumologia riabilitativa della clinica “Le Terrazze” di Cunardo, affidata alla dottoressa Antonella De Marchi, Responsabile del reparto, e al dottor Sandro Noto, si occupa della cura dei pazienti con patologie respiratorie.
    La sezione, di quindici posti letto, accoglie pazienti  con le seguenti patologie respiratorie: broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), asma bronchiale, fibrosi cistica, bronchiectasie, insufficienza respiratoria cronica da qualsiasi causa,
    insufficienza respiratoria acuta in pazienti con insufficienza respiratoria cronica da qualsiasi causa, sindromi restrittive da malattie neuromuscolari e della parete toracica, fibrosi polmonare, pneumoconiosi e altre interstiziopatie.

    Da ricordare anche il ruolo non trascurabile della riabilitazione respiratoria sia per la preparazione che per gli esiti di interventi chirurgici, o esiti di traumi toracici, e per la preparazione e gestione del trapianto polmonare.
    «L’età non rappresenta una limitazione, l’unica limitazione alla terapia riabilitativa», spiega il dottor Noto, «è l’incapacità e/o non volontà a partecipare al programma di riabilitazione. Durante il percorso riabilitativo ciascun paziente è seguito da un equipe multidisciplinare composta da pneumologi, fisiatri, fisioterapisti, infermieri, dietista, psicologhe e assistente sociale, secondo un progetto stilato all’ingresso e aggiornato periodicamente”.
    Il progetto riabilitativo è individuale e comprende obiettivi a breve, medio e lungo termine: «c’è per esempio il bronchitico cronico obeso e quello invece troppo magro, con la presenza spesso di comorbilità quali ad esempio le cardiopatie ed il diabete. La durata del ricovero è variabile a seconda del tipo di malattia e delle eventuali complicanze. Il nostro scopo è di ottenere qualche risultato quale l’aumento della sopravvivenza, la migliore capacità di eseguire le attività quotidiane, la migliore qualità di vita, la migliore tolleranza all’esercizio, la riduzione della dispnea, la riduzione del consumo di farmaci, la riduzione delle ospedalizzazioni e dei giorni di ricovero e, di conseguenza, la riduzione dei costi».

    Durante il percorso riabilitativo, ogni paziente è sottoposto a test di funzionalità respiratoria quali ad esempio la spirometria, l’emogasanalisi ed il test da sforzo.

    «Le patologie respiratorie rappresentano la principale causa di decesso nel mondo, ed è previsto un ulteriore incremento nel numero di morti dovuti a malattie polmonari da oggi al 2020, inparticolare a causa della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), del carcinoma polmonare e della tubercolosi. In termini di mortalità, incidenza, prevalenza e costi, le patologie polmonari si trovano al secondo posto a livello globale dopo le malattie cardiovascolari», dice Sandro Noto, nato a Varese 45 anni fa, appassionato di viaggi, laureato nel 1995 aVarese e alle “Terrazze” dal 1998.
    «Spesso abbiamo anche casi di pazienti reduci da tracheotomia, che dobbiamo rieducare secondo programmi specifici, oppure pazienti in insufficienza ventilatoria con necessità di svezzamento dalla ventilazione invasiva», aggiunge,.
    «In tutti questi anni ho assistito ad un’espansione della nostra clinica e anche alla crescita del nostro reparto, che ha raggiunto una discreta funzionalità, tanto che i pazienti spesso chiedono di ritornare qui in caso di necessità».

     

     

    Redazione Sensus

    Casa di Cura Privata Le Terrazze S.r.l.
    I - 21035 Cunardo, Varese
    Via Ugo Foscolo 6/b
    Tel. +39 0332 992111
    Fax +39 0332 990074

    Email: info@clinicaleterrazze.com
    Email

    Contattaci